Samsung Galaxy NX

La Samsung Galaxy NX l’ho scoperta per puro caso navigando su siti stranieri. È uscita in Italia ma non ci sono ne recensioni e pareri da siti specializzati, l’idea potrebbe essere anche carina ma, solo a guardarla e a leggerne le specifiche, si capisce perché la Samsung Galaxy NX sia stato tutt’altro che un successo.

Samsung Galaxy NX

La Samsung Galaxy NX è una Mirrorless che sembra basarsi sul corpo della NX30, o altra Mirrorless semi pro di Samsung, monta un sensore NX (CMOS proprietario di Samsung) e ha un sistema operativo Android. La fotocamera è dotata di connettività 3G e 4G e non permette telefonate usando la rete sim, pur se possono essere eseguite chiamate VOIP con programmi come Skype.

Il concetto sul quale Samsung ha spinto è quello di offrire qualcosa di nuovo e diverso all’utenza che ha l’impellenza di condividere i propri scatti con il mondo, infatti sulla pagina del prodotto viene sempre riportato che con questa macchina e le app di Android è possibile caricare istantaneamente su Instagram, Facebook ed altri Social Network sfruttando sia il WI-FI che la rete mobile.

Dando un’occhiata al corpo macchina risalta subito il grandissimo display che, sul retro, occupa l’80% della superficie sostituendo tutte i pulsanti normalmente presenti su prodotti della stessa categoria. Nella parte superiore della mirrorless si sono solo una ghiera e quattro pulsanti (scatto, registrazione video, info e flash). Un tasto funzione può essere aggiunto tramite gli obiettivi i-function che hanno, vicino alla baionetta nella sinistra del barilotto, un pulsante apposito da assegnare nel menù della macchina.

La Mirrorless esce di fabbrica con Android 4.2 e, udite udite, l’applicazione per utilizzare la fotocamera è similissima a quella stock dei vari Samsung Galaxy, naturalmente vi sono tutte le funzioni di selezione ISO ed apertura, così come le varie scene automatiche della macchina fotografica. La macchina monta un sensore da 20.3Mpx, simile a quello della NX 30, ed ha un punteggio di 75 su DXO pagando pegno di un punto rispetto alla NX 30 per un comportamento leggermente inferiore agli alti ISO. Il parco ottiche Samsung non sembra così mal nutrito, c’è tutto quello di cui si ha bisogno su APS-C, abbiamo un macro, un 45mm, un 18-200mm, un 30mm, i classici obiettivi in kit, vari fissi ed un 50-150 2.8 con stabilizzatore; in tutto contiamo 13 obiettivi, ce ne sono pochi lato Tele ed i prezzi sul mercato dell’usato sono simili a quelli di altre lenti di differenti sistemi. Naturalmente esistono tutti gli adattatori possibili per usare ogni lente (vintage e moderna) su questa NX senza passare per gli obiettivi originali Samsung.

Su Flickr ci sono varie foto scattate con questa Samsung Galaxy NX, siceramente sono impressionato dalla resa di questo sensore made in Samsung, sembra resistere ottimamente agli alti ISO ed avere una buona gamma dinamica. Di seguito trovate una serie di scatti dal profilo Flickr di Samsung Smart Camera, il quale sembra essere una specie di profilo ufficiale Samsung che raccoglie foto scattate dagli utilizzatori delle NX.

La Samsung Galaxy NX ha quindi delle ottime doti fotografiche che avrebbero potuto anche far digerire il sistema Android, ma c’è solo una cosa che ha impedito la diffusione di questo ibrido, il prezzo! La macchina è stata lanciata a 1500€, una cifra davvero astronomica per una APS-C non professionale con Android, considerate che per quella somma ci si poteva comprare una D600 che, pur avendo meno Pixel, è una Full-Frame che nel tempo avrebbe mantenuto anche un’ottima rivendibilità. Nel 2013 c’era già qualche reflex e mirrorless con wifi, o aggiungibile tramite adattatore, quindi anche se si voleva andare su una D7000 (che era stata appena sostituita dalla D7100) sicuramente sarebbero rimasti i soldi per acquistare un cellulare di fascia medio-alta e l’adattatore wi-fi per la macchina. Così tra cellulare di ultima generazione ed App varie sarebbe stato possibile anche con una D7000 ( o equivalente Canon, Pentax, Sony ecc ecc) fare le stesse cose fattibili con la Samsung Galaxy NX, anche perché questo dispositivo non accorpa perfettamente le funzioni cellulare/mirrorless non potendo chiamare.

Al giorno d’oggi la Samsung Galaxy NX non costa pochissimo, purtroppo rientra in quella fascia di strumenti poco venduti che non si deprezzano, vuoi che chi la vende non ha fretta di farlo (perché se hai buttato 1500€ per una Samsung Galaxy NX vuol dire che di soldi da spendere ne hai) o perché reputano che l’oggetto, dato che posseduto solo da loro su piattaforme come Ebay, sia puramente da collezione. Considerate che, nel momento in cui scrivo, Yeppon la vende nuova a 956€ circa e un rivenditore usato dalla Germania la vende a 600€ circa. Questa mirrorless è una macchina che non ha avuto mercato e, anche adesso, non lo ha, perché per il prezzo dell’usato ci si compra una D7200 nuova (import).

Samsung con la Galaxy NX ha fatto un esperimento ed ha fallito, mi piace quando un’azienda sperimenta e prova a fare qualcosa di diverso, ma in questo caso era troppo e chiunque avrebbe potuto prevedere che la Galaxy NX avrebbe fatto la fine che ora vediamo, invenduta sul mercato del nuovo, invenduta sul mercato dell’usato e nessuna recensione sui siti specializzati (solo qualche Hands-on o finta recensione sulle caratteristiche tecniche), insomma credo sia una fotocamera della quale se n’è parlato giusto il giorno della presentazione, all’uscita nei negozi tutti se ne erano già dimenticati.

Eppure la Samsung Galaxy NX è un prodotto innovativo, per tale motivo ho voluto dedicarle un articolo su 64ISO, forse se il prezzo fosse stato più basso e, se la fotocamera avesse avuto il corpo di una NX1000 o NX500, allora qualcuno l’avrebbe comprata, del resto io prenderei una macchina fotografica con Android che fa sia da smartphone che da Mirrorless, la pagherei anche sugli 800€, dato che per me sarebbe bellissimo avere un sensore APS-C o Micro 4/3 da avere sempre dietro, abbinandoci una lens body cap od un pancake. Chissà forse tra 10 anni, quando le mirrorless saranno ancora più mature ed il comparto fotografico dei cellulari al limite, potremmo vedere qualche nuovo esperimento simile alla Samsung Galaxy NX.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *